Il referendum della Casta: Firmo, Voto e ... continuo a non scegliere

Categoria: Flash
Pubblicato Lunedì, 05 Settembre 2011 00:40
Scritto da www.riforme.info
Avviso ai naviganti: Attenzione al referendum elettorale che si firma.
Prima dell'iniziativa referendaria per ritornare al Mattarellum, era già in corso una raccolta di firme per cancellare il Porcellum.
Ma la proposta di un referendum che avrebbe realmente abrogato il Porcellum, e cioè i quesiti Passigli, è stata però boicottata dal solito ceto politico che sembra pensare solo ai propri interessi di casta.
Appropriandosi degli stessi slogan, è stata infatti avviata una diversa iniziativa referendaria, sponsorizzata da buona parte del PD e sostenuta anche da IDV e SEL, che non cambia la sostanza del Porcellum, ma soltanto il nome della legge, proponendo un inutile ritorno al Mattarellum, cioè nessun diritto di scelta dei propri rappresentanti da parte degli elettori.
Il Comitato Passigli, di fronte a due proposte di segno opposto, che avrebbero ovviamente spaccato il fronte anti-Porcellum, ha sospeso la raccolta delle firme e, pare, lo stesso avrebbe dovuto fare il comitato sponsorizzato da buona parte del PD e sostenuto anche da IDV e SEL.
 
Che il Mattarellum, infine, il risultato del referendum PD-IDV-SEL, Corte Costituzionale permettendo, non sia affatto meglio del Porcellum, può essere facilmente sintetizzato in due punti:

1) Non è vero che con il Mattarellum si potranno scegliere i candidati, perché lista bloccata o collegi uninominali quelli sono. Per cui gli elettori di centrosinistra saranno ancora una volta costretti ad eleggere la solita casta di nominati per cercare d'impedire la vittoria di Berlusconi; e per le ragioni opposte lo stesso faranno gli elettori di centrodestra.

2) Anche il Mattarellum, come il Porcellum, regala la maggioranza parlamentare a chi la maggioranza non ce l'ha.