20 | 09 | 2018

Versione CMS del sito www.riforme.net - Per gli anni precedenti, sito aggiornato al 9 aprile 2014 causa problemi al database

Sì al ricorso contro il porcellum

L'Associazione per la Democrazia Costituzionale, consapevole che nell'attuale momento elettorale le questioni di principio sono destinate a cadere in secondo piano di fronte ai calcoli elettoralistici, ritiene più che mai doveroso rimanere vigili di fronte ad ogni atteggiamento in grado di alimentare la cultura maggioritaria e leaderistica e, quindi, l'ulteriore corruzione del delicato e complesso sistema degli equilibri democratici e costituzionali.
 
A tutto ciò ha certamente contribuito l'attuale legge elettorale, meglio nota come "il Porcellum", attraverso la distorsione dell'assegnazione di un premio di maggioranza di proporzioni intollerabili.
Per questi motivi, ricordando peraltro di aver già sostenuto i quesiti Passigli-Ferrara per l'abrogazione del premio di maggioranza, l'Associazione fa propria, sostenendone i contenuti e la fondatezza, l'iniziativa legale intentata dall'associato Franco Ragusa presso il Tar del Lazio, tesa a far giungere la questione di legittimità costituzionale della legge elettorale all'Organo preposto, la Corte Costituzionale.
ASSOCIAZIONE PER LA DEMOCRAZIA COSTITUZIONALE