21 | 09 | 2020

Versione CMS del sito www.riforme.net - Per gli anni precedenti, sito aggiornato al 9 aprile 2014 causa problemi al database

Ma non c'era, prima, la Costituzione

ingroia-spiega"A meno di sorprese", commenta Ingroia, "il movimento di Grillo non proporrà un candidato Premier, quindi non vuole governare".

Qualcuno provi a spiegare ad Ingroia che in Italia ancora vige un testo costituzionale che disegna un sistema di tipo parlamentare, e che anche la pessima legge elettorale prevede soltanto la mera indicazione del capo della forza politica o della coalizione.
Non sta cioè scritto da nessuna parte che gli elettori, "per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale (art. 49 Cost.)", scelgono direttamente il Premier, ed è solo e soltanto a causa della forzatura maggioritaria contenuta nel Porcellum che un tale tipo di scelta può essere oggi imposta dai partiti maggiori agli elettori.
Ingroia ci faccia quindi sapere se si è solo trattato di un momento di distrazione o se, anche lui, da oggi può essere annoverato tra le fila di quel fondamentalismo maggioritario che ha sin troppo inquinato e corrotto la vita politico-istituzionale del Paese.