07 | 08 | 2020

Versione CMS del sito www.riforme.net - Per gli anni precedenti, sito aggiornato al 9 aprile 2014 causa problemi al database

Pillole

Art. 18: O la borsa, o la vita!

vauro_giustiziaPiccola considerazione sull'assenza di controproposte sull'art. 18 evocata dai sostenitori del "si va avanti lo stesso": Anche l'omicidio è vietato. Servono controproposte "credibili" per mantenere in vita norme di civiltà?

Maggioranze e procedure pericolose

corruzioneBuona parte dei danni subiti da questo Paese è stata stata fatta espletando tutti i percorsi istituzionali e con il principio di maggioranza (degli eletti).
Peccato che è solo di ieri l'altro l'allarme lanciato dalla Corte dei Conti sul dilagare della corruzione.
Per cui, viste le tante urgenze, o meglio, le tante emergenze dimenticate, c'è il piccolo dubbio che TAV = Truffa Altamente Vorace.

La madre di tutte le streghe … per apprendisti stregoni

fornero_siiiiI vecchi detti non muoiono mai: Chi semina vento, raccoglie tempesta.
A Parlamento invariato, pensare di poter avere i numeri per convivere a lungo con Monti, che fa, diversamente da quanto sostiene Veltroni, quello che farebbe qualsiasi Governo di destra senza opposizione, è la follia grazie alla quale la Fornero ha potuto ricordare a Bersani che la riforma del lavoro la si fa anche senza il consenso del PD.
E già! Dalla facile vittoria elettorale dopo la caduta del Governo Berlusconi, il centrosinistra rischia di risvegliarsi in un'Italia governata da quella coalizione di centrodestra, senza la Lega, che Fini e Casini chiedevano da tempo a Berlusconi.

I miei soldi o i loro? Questo il dilemma

lavoratoriiiIl Presidente del Consiglio Monti pare possieda, tra conti correnti, titoli e gestioni patrimoniali, la modica cifra di circa 11,5 milioni di euro.
Se uno così persegue la "fiducia dei mercati", per lo più con i soldi dei pensionati, attuali e futuri, si può parlare di conflitto di interessi, o è una bestemmia?

Veltroni straparla, Fassina corregge, ma il PD che fa?

jekyll hydeLe uscite di Veltroni non sorprendono più e rimarrebbero nel folklore se non fosse vera una cosa:
ma il PD che sostiene Monti e che a breve voterà in seconda lettura, insieme al PDL e a maggioranza qualificata, senza cioè concedere la possibilità del referendum confermativo, l'introduzione del pareggio in bilancio in Costituzione, e che si appresta a sostituire i costituenti stile bunga-bunga con il duo Ber-Ber, per riproporre una revisione costituzionale che riduca i parlamentari e che al tempo stesso dia più poteri al Premier, più o meno la stessa cosa che è stata già bocciata dai cittadini con il referendum del 2006, è il partito  di Stefano Fassina, che dice di parlare a nome della maggioranza del partito, o di Ualter, "l'americano de Roma"?

C’è chi ce l’ha… il posto fisso

che-culo-se-sei-dirigente-del-pd_2

Possiamo farcela!

fornero-ditoE dopo la neve, pure quest'altra emergenza, Sanremo, è passata .
Ci rimane da superare la recessione, Monti, la Fornero, il duo Ber-Ber sulle riforme costituzionali ... vabbe', la profezia dei Maya è un gioco da ragazzi.

Riforme: sono tornati, due su tre sono gli stessi

altanI paletti fondamentali pare ci siano, ha commentato Bersani dopo l'incontro con Alfano e Casini. Più poteri al premier e riduzione dei parlamentari, i punti forti dell'intesa.

???

Ma una cosa così, non era già stata fatta e bocciata dal referendum del 2006?
E il prossimo Berlusconi, chi lo smuove più?

Una nuova legge elettorale ... per pochi

gli_intoccabiliMonti, la grande Stampa, addirittura l'intero Parlamento, tutti d'accordo: liberalizzazioni, liberalizzazioni, liberalizzazioni!
I farmacisti, i benzinai e i tassisti sono avvisati: largo alla nuova concorrenza. E via anche l'art. 18, perché tutti più licenziabili ed intercambiabili è meglio.
Ma allora, per quale diavolo di motivo, dopo tanto parlare di liberalizzazioni e di concorrenza, quando si tratta di legge elettorale sono tutti d'accordo nell'escogitare soglie di sbarramento sempre più severe e premi di maggioranza che costringono a votare sempre gli stessi?

Liberalizzare, liberalizzare, liberalizzare, il Parlamento, però.

un passo avanti ... molti indietro

i_passi_avantiPieno accordo tra PD e PDL per cambiare la legge elettorale, ma senza fare passi indietro.
???
Scusate l'incertezza, ma forse c'è un passaggio poco chiaro: quando c'è stato il passo avanti?

NO, l'Avv. Beppe Grillo NO!

il_beppe_furiosoTanto impegno per distribuire Vaffa a destra e a manca, e poi la difesa ostinata di un brutto passo falso di un consigliere del MoVimento 5 Stelle che neanche l'avvocato Ghedini sarebbe riuscito a tanto.
Caro Beppe Grillo, impegnare l'Amministrazione per ottenere un risultato che è essenzialmente politico e di denuncia nei riguardi di una formazione - soltanto formalmente - al limite della legalità costituzionale, è o no compito della politica e, quindi, anche degli eletti del MoVimento 5 stelle?

IL CONSIGLIO COMUNALE (Rimini)
oltre ad esprimere solidarietà e profondo cordoglio ai familiari delle vittime, impegna il Sindaco a promuovere iniziative orientate all'integrazione e alla coesione sociale, accelerando le azioni programmatiche contenute nelle linee di mandato.
Impegna, inoltre, l'Amministrazione Comunale a inibire l'utilizzo della Piazza Tre Martiri da parte di gruppi di estrema, come Forza Nuova, i cui militanti si sono resi protagonisti di volgari appellativi alla Piazza stessa offendendo i martiri della Resistenza a cui sono grati i cittadini della nostra città.

Emergenza neve: dal particolare all'interesse collettivo

sos-neveRiforme Istituzionali ha una lunga storia telematica che testimonia la sua avversione per la tradizione politica rappresentata da Alemanno, per cui ben venga la cacciata via di Alemanno, ma non per le sciocchezze che vengono ripetute in questi giorni, ma per l'emergenza vera che c'è in altre parti del Paese.
Basta, finiamola con questa assurda gara tra chi è più bravo a liberare le strade dalla neve, visto peraltro che i 250 mezzi spalaneve utilizzati a Roma, che per le dimensioni e le caratteristiche della città non si sono praticamente visti, sarebbero stati certamente più utili in quei paesi dove neanche si riesce ad uscire di casa.
Alemanno è un'incapace e i romani altrettanto, ma non perché non sono riusciti a primeggiare nella battaglia contro la neve, ma perché non hanno capito che prima dei problemi minori ci sono quelli maggiori, che non ci riguardano da vicino, ma che dovrebbero essere anche i nostri perché siamo, prima di tutto, una collettività.