02 | 07 | 2020

Versione CMS del sito www.riforme.net - Per gli anni precedenti, sito aggiornato al 9 aprile 2014 causa problemi al database

Pillole

Alla prossima nevicata polemica, tra 25 anni

finlandia, che forza!La vera colpa di Alemanno è stata quella di non aver deciso la chiusura di tutti gli uffici pubblici per l'intera giornata di venerdì 3 febbraio.
Per il resto, riguardo all'incapacità di gestire un fenomeno atmosferico che si verifica ogni 25 anni, ma qualcuno li ha fatti due conti su quale macchina organizzativa avrebbe bisogno Roma per liberare le strade anche di soli 5 cm. di neve?
Se a Roma nevica una volta ogni 25 anni, per due giorni si può ben andare a piedi e fare quello che si può, e chi se ne frega se in Finlandia sono capaci di tenere le strade pulite 8 secondi dopo che ha iniziato a nevicare, e che la vita può proseguire normalmente perché tutti hanno le catene e le gomme termiche che la gran parte dei romani non ha.
Anche perché, l'alternativa sarebbe solo quella di mettere in campo l'esercito e migliaia di spazzaneve ... per due centimetri di neve, mentre altrove c'è chi neanche riesce ad aprire la porta di casa e le persone possono ancora morire, abbandonate, per il freddo.

Spread: carta vince, carta perde

spesa-per-interessi-aggSe i tassi di interesse italiani scendono, ma lo spread tende a risalire, significa che i tassi tedeschi sono scesi in misura maggiore. Ciò significa che le banche stanno usando i soldi che la BCE gli ha regalato all'1%, per comprare Titoli pubblici.
E quando i tassi tedeschi diverranno troppo bassi, ci sarà la prevedibile caccia ai titoli più remunerativi. Sempre che la BCE continui a regalare soldi alle banche all'1%.

Grazie Presidente Scalfaro

Presidenti a confrontoConfessiamolo: in molti abbiamo ritenuto Scalfaro un pessimo Presidente della Repubblica.
Dopo aver però visto come Ciampi e Napolitano hanno affrontato lo stesso panorama politico-istituzionale, determinato, in primo luogo, dalla forzatura provocata dalle leggi elettorali maggioritarie sull'assetto costituzionale, Mattarellum e Porcellum, siamo stati costretti a ricrederci.
Al confronto: UN GIGANTE!

Forconi sì ... anzi no ... o forse nì?

Premesso che:
1) Da qualunque lato la si guardi, la classe politica italiana è pessima, in quanto abbiamo leggi elettorali che, per il timore che vinca l'altra parte, ci costringono a votare sempre gli stessi.
2) Da situazioni così ingessate si esce fuori soltanto con una scossa.
3) Se non c'è la scossa, tutti a piangersi addosso e a darsi del pecorone gli uni agli altri.
4) Se la scossa parte, ma al di fuori dell'intellighentzia illuminata che, sola, può detenere il monopolio della protesta, parte la scomunica nei confronti delle tante persone che, senza un reale potere decisionale e di scelta, vengono considerate colpevoli per aver assecondato e subito il (pre)potere e le mafie e, ora, per aver provato ad alzare la voce.
5) Se valesse la colpa di cui sopra, dopo essere stata in passato una nazione dormiente per un buon ventennio, chi e come si è permesso di combattere il fascismo?

Quindi, con pur tutte le attenzioni di questo mondo:
c'è qualcosa di buono che può venire da questo sommovimento siciliano?
E piuttosto, con un approccio che sa un po' di aristocratico, non si sta rischiando di lasciare tanta gente e tante ragioni nelle mani sbagliate?
Per essere chiari: si vuole lasciare campo libero a chi oggi potrebbe strumentalizzare, per i propri fini, il malessere sociale, oppure si può provare ad impedirlo, sporcandosi le mani?

Da Berlusconia a Travaglionia ... e ritorno

Mussolini-PVSe a Berlusconi manca l'ABC del diritto costituzionale e pretende di torcere le regole perché scelto dal Popolo, per Marco Travaglio il voto popolare conta per quello che deve contare e nessuno può attribuirsi più poteri di quanto la Costituzione gli affidi.
Ma se una parte del Popolo, però, firma due quesiti referendari, bugiardi e palesemente inammissibili, ma che tanto piacciono a Travaglio, questo, per Travaglio, può certamente contare più delle regole, ed è bene che la Corte Costituzionale cominci a farsene una ragione, perché per Travaglio un milione di firme tanto basta per ammettere un referendum.
Siamo passati dal berlusconismo al travaglismo, o siamo rimasti al berlusconismo, punto e basta?
O bisogna guardare molto più indietro ancora?

Che nebbia! Fosse solo nebbia!

Con Monti, che noia questi blog

potere-mediaA leggere le firme più illustri, blog o carta stampata che sia, è un continuo brulicare di interventi che cercano di spiegare quanto la situazione sia problematica, di quanto non si possa chiedere più di tanto al Governo Monti, e che prima c'era lui, l'altro. Poi sì, qualche appuntino qua e là, ma sempre con garbo e non mancando di esternare un certo piacere compiaciuto nel poter finalmente portare il rispetto che si deve, prima ancora che alla carica istituzionale, allo stile della persona.
Ma se sono tutti così d'accordo in questo comune sentire, per quale motivo se ne occupano in maniera così ossessiva?
Per darsi forza uno con l'altro o per scarsa fiducia nelle capacità intellettive del lettori?
Forse tutte e due le cose.

Un Vday per la Costituzione? A Beppe Grillo, ma va' a fa' un bagno!

va-a-fa-un-bagnoUdite udite: nel blog di Beppe Grillo, dove in maniera democratica lui scrive in prima pagina e gli altri finiscono nel mucchio, si discuterà di come cambiare la Costituzione; per concludere, il tutto, con un altro bel Vday. Sì, abbiamo capito bene, un Vday per la Costituzione, questa volta.
Una fine già segnata, quindi, dal giudizio già emesso, visto che in precedenza a meritarsi un Vday erano stati solo i "Partiti e i loro cani da guardia", i Media.
Per cui, cari "naufraghi", sappiatelo: o avete letto male la Costituzione, o, sottigliezza da comico che vi guarda con l'espressione di chi ha capito tutto, l'avete letta troppo bene.
Be', dopo questa, un bel VVVVVVVday di cuore anche per Beppe Grillo.

Referendum: il gioco sporco de "il Fatto Quotidiano"

referendum-ilfattoQualcuno ha giocato sporco prima, i partiti che hanno boicottato la raccolta di firme del referendum anti-porcellum promosso dalla società civile, ed ora qualcuno continua a giocare sporco,;e "il Fatto Quotidiano" continua a non informare, ma anzi, è parte attiva di questo gioco sporco.
Se c'è qualcuno al quale chiedere conto, sono coloro che hanno promosso un'inutile raccolta di firme per un referendum fasullo, PD - IDV - SEL, perché palesemente inammissibile, e questo proprio per impedire che procedesse il referendum faticosamente portato avanti dalla società civile.
Piuttosto, lo scandalo vero sarebbe costituito dal contrario, e cioè che uno dei due quesiti venisse ammesso.

La Lega delle porcate alla guerra santa


roberto-calderoliAi commentatori cretini, politici e giornali, Lega Nord su tutti, che hanno iniziato ad aizzare la polemica per un provvedimento che forse il Governo Monti prenderà, e cioè rivedere la super-tassa per il rinnovo del permesso di soggiorno, il tutto con l'obiettivo di mettere poveri contro poveri, italiani vessati contro i lavoratori stranieri invece privilegiati, ci si permette di ricordare che:
per avere il permesso di soggiorno si deve dimostrare di avere un lavoro;
chi ha un lavoro "certificato" paga le tasse;
oggi un bel pezzo delle entrate che serve per pagare le pensioni agli italiani viene proprio da lì.
Pertanto, La differenza tra un italiano che lavora e un lavoratore straniero è che il primo non deve fare una trafila, l'altro sì.
Si tratta di povera gente costretta, periodicamente, a dover affrontare un'inutile, assurda ed intollerabile odissea.

Visco e il Governo degli altri

viscoNell'intervista all'Unità di oggi, l'ex Ministro Visco ci ricorda che manca una strategia contro l'evasione e stila l'elenco delle cose non fatte negli anni precedenti.
Considerato che a partire dalla nascita della cosiddetta e giovane Seconda Repubblica, l'anno di grazia 1994, il centrosinistra ha governato per circa 8 anni su 17, e questo senza contare l'attuale sostegno al Governo Monti, con chi ce l'aveva?

Buon 2012

Vabbe', per quest'anno si chiude davvero :-) con un'ultima pillola.
Anche perché, ci sarà da rimettersi subito al lavoro per fare le pulci al discorso di fine anno del Presidente Napolitano.
In molti hanno deciso di fare obiezione civile e politica non ascoltandolo, e come criticarli?
Tanti altri lo ascolteranno con trepidazione, con la speranza di alleviare i timori e le ansie del momento, e come non comprenderli?
Tanti altri non faranno né l'una e nell'altra cosa, e tutto sarà affidato al caso, ed è proprio a questi ultimi che rivolgo i migliori auguri per un nuovo anno vissuto meno distrattamente, visto che i nostri problemi sono anche i loro.
Buon 2012 a tutti, ovviamente.

Franco Ragusa

Una suoneria Spread per il Presidente

monti-e-lo-spreadC'era Berlusconi, lo Spread era alle stelle, si diceva che tutto andava bene e la Merkel telefonava a Napolitano.
Ora c'è Monti, è appena stata varata una manovra finanziaria lacrime e sangue, lo Spread è sempre alle stelle ... e la nuova versione è che non dobbiamo curarcene molto.
Forse c'è bisogno che qualcuno telefoni nuovamente a Napolitano.