Adesione della Giunta del IV Municipio di Roma ad Arcipelago SCEC

Categoria: Notizie 2012
Pubblicato Domenica, 17 Giugno 2012 15:17
Scritto da www.riforme.info
scecLa Giunta del IV Municipio di Roma, centrodestra, ha da poco aderito ad Arcipelago SCEC, la "solidarietà che cammina", con tanto di striscione appeso sulla facciata del Municipio.
Per chi non ne ha sentito parlare, gli SCEC sono una sorta di buono locale che può essere utilizzato presso i negozi che aderiscono all'iniziativa e che consente di ottenere uno sconto che può arrivare al 30%.
Questo "sconto" può poi però essere a sua volta riutilizzato da chi ha offerto lo sconto, di qui, quindi, alcune perplessità  circa le conseguenze derivanti dall'affermarsi di un simile meccanismo di sconti.

Se su una prestazione di 1000 euro un dentista accetta 100 euro di SCEC, ovviamente pagherà le tasse su 900 euro anziché 1.000.
Questo perché, formalmente, ha operato uno sconto.
Nella sostanza, però, ha ricevuto in pagamento un titolo che potrà essere a sua volta utilizzato, ad esempio, dal panettiere sotto casa che ha aderito alla medesima iniziativa.
Quindi, a parità di potere di acquisto per il dentista, anzi no, aumentato per la quota di meno tasse pagate sui 100 euro non fatturati, chi pagherà la differenza delle imposte non riscuotibili?
Trattandosi, inoltre, di un aumento incontrollato della massa monetaria di fatto circolante, una domanda per la Giunta del IV Municipio: sono stati fatti studi per valutare l'impatto di una simile iniziativa?

Un possibile effetto negativo, ad esempio, potrebbe verificarsi nel caso che la massa dei buoni circolanti diventi così alta da non riuscire ad essere assorbita per intero dal circuito, rimanendo inutilmente nelle mani di chi li ha. L'impossibilità di utilizzo potrebbe quindi spingere alcune parti del circuito a tirarsi indietro e a non riceverli più, aggravando ulteriormente il problema. A cascata potrebbe perciò verificarsi il fallimento dell'iniziativa, con tanta gente convinta di avere in mano un titolo spendibile e che, invece, si ritroverà in mano i soldi del monopoli.
Ora, se una cosa così succede tra privati, tutti maggiorenni e vaccinati. Ma se c'è di mezzo la Pubblica Amministrazione, poi non ci si potrà limitare a dire: "Vi abbiamo proposto di giocare ad una sorta di gratta e vinci e, come in tutti i giochi, c'è chi vince e chi perde."

La pagina del IV Municipio che annuncia l'adesione approvata dalla Giunta