05 | 12 | 2019

Versione CMS del sito www.riforme.net - Per gli anni precedenti, sito aggiornato al 9 aprile 2014 causa problemi al database

Segnalazioni

Segnalazioni
 
Riguardo gli eventi e i materiali segnalati, ritenuti utili per l'approfondimento e la discussione, il sito Riforme Istituzionali potrebbe avere opinioni divergenti.

L’efficacia della partecipazione politica

Franco Astengo
La gran parte degli osservatori e degli analisti concorda nel ritenere i partiti soggetti indispensabili per il funzionamento di una democrazia avanzata: nello stesso tempo, in ispecie all’interno del “caso italiano” la crisi dei partiti, principalmente sotto l’aspetto dell’espressione culturale e del radicamento sociale, rende del tutto inefficace la partecipazione politica dei cittadini che, pure, si sta esprimendo in forme particolarmente intese e dalla quale si evince la capacità di inserire temi decisivi nell’agenda. Un inserimento che rischia, però, di risultare inefficace ai fini della proposizione di adeguate politiche pubbliche, proprio in virtù della già rilevata crisi dei soggetti intermedi.

Leggi tutto...

Liberalizzazioni: teoria e prassi

di Franco Astengo

Il decreto sulle cosiddette “liberalizzazioni”, varato dal Governo Monti, esce dalle aule del Senato abbastanza stiracchiato dalle fortissime pressioni delle lobby, mai uscite così prepotentemente allo scoperto nel corso della vicenda parlamentare, e verso le quali appare più facile elargire concessioni rispetto a riottosi valligiani, capaci di mettere in pericolo un “fantomatico” ordine pubblico.
L’aspetto che intendo esaminare, in quest’occasione, riguarda però la “filosofia” del provvedimento, espressa nella relazione che lo accompagna.

Leggi tutto...

Partiti e Legge Elettorale

Di Franco Astengo
La settimana appena trascorsa, quella compresa tra il 12 e il 19 Febbraio, ha visto salire alla ribalta, all’interno delle complesse vicende politiche che caratterizzano il sistema italiano, il tema del ruolo dei partiti, al punto che “Repubblica”, nel numero uscito in edicola Giovedì 16, vi ha dedicato uno dei suoi “Diari” speciali con interventi di politologi di primo piano da Carlo Galli a Marc Lazar, estraendo nel “vocabolario” anche la definizione classica di “Partiti” redatta da Max Weber.

Leggi tutto...

I partiti politici italiani tra Costituente e tangentopoli

FRANCO ASTENGO – GIOVANNI BURZIO (per l’evento: ANPI SAVONA “Adotta un articolo della Costituzione”)

ARTICOLO 49 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA
“I PARTITI POLITICI ITALIANI TRA COSTITUENTE E TANGENTOPOLI (1945-1992)”

L’articolo 49 della Costituzione Italiana recita testualmente.
“Tutti i cittadini hanno diritto ad associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale”.
Questo lavoro, nel dipanare un itinerario di carattere “storico” al riguardo della vita dei partiti in Italia, tende a evidenziarne la centralità e l’importanza, ripercorrendo i tratti fondamentali della vicenda italiana nel periodo dalla Liberazione all’implosione del sistema all’inizio degli anni’90 del secolo scorso e tentando anche di descrivere la collocazione politica, la struttura organizzativa, la posizione nella società dei soggetti organizzati più importanti presenti sullo scenario del sistema politico italiano di quel periodo che il prof. Sartori ha definito come di “multipartitismo polarizzato”.

Leggi tutto...

COSTITUZIONE E PARTITI

Di Franco Astengo
Nel suo articolo, pubblicato da “Repubblica” martedì 3 Gennaio, Andrea Manzella disegna il possibile quadro di una “manutenzione costituzionale” destinata a garantire la validità della nostra Carta Fondamentale in relazione ad una crescita del tasso d’identità “garantista”, a fronte della crescita pericolosa del populismo che si sta affacciando in varie parti d’Europa.

Leggi tutto...

TORNARE ALLO STATUTO

Di Franco Astengo
Il lascito più importante sul piano politico-istituzionale che il 2011 passerà al 2012 sarà sicuramente rappresentato dal conflitto, ormai palesemente aperto, tra Costituzione formale e Costituzione materiale.

Leggi tutto...

EUROPA, PARTITI, PARLAMENTO

Di Franco Astengo

Il “Manifesto” di oggi, 29 dicembre 2011, pubblica in bella evidenza l’esito di un’inchiesta condotta da Donatella Della Porta dai cui dati emergono elementi di valutazione del rapporto società/politica abbastanza noti: grandi aspettative verso una “Europa Politica” (il 45,4% della media degli interrogati) e una profonda sfiducia verso i partiti (6,9%) e il Parlamento (6,0%). Tengono botta i Sindacati (34,4%) e al vertice si colloca la Magistratura (45,2%).
Si tratta di dati che confermano un trend già dimostrato in altre, diverse, occasioni: ma l’inchiesta condotta dalla professoressa Della Porta presenta una particolarità che la rende di assoluto interesse.
E’ stata svolta, infatti, interrogando i partecipanti alle più importanti manifestazioni di massa svoltesi a Roma nel 2011 (Mayday, Primo Maggio, Sciopero generale del 6 Settembre): insomma una platea di persone in prima linea, particolarmente impegnate, rappresentative della tanto richiamata realtà dei movimenti.

Leggi tutto...

il Trionfo Bizantino del Comma a più Teste

Michele Ainis - Il Corriere della Sera

Nei labirinti del «decreto salva Italia».

Cambiano i governi, le maggioranze, le stagioni; ma Roma è l’eterna succursale di Bisanzio. Il governo tecnico sta ripetendo i riti levantini dei governi politici che l’hanno preceduto. Quest’ultima manovra sarà forse diversa dalle altre per i suoi contenuti, non già per le sue forme, non per le modalità del suo battesimo. Tre soprattutto: maxicommi, maxiemendamenti, e in conclusione un bel voto di fiducia. Con qualche danno alla legalità costituzionale, oltre che al decoro delle nostre istituzioni; ma tanto ormai ci abbiamo fatto il callo.

Leggi tutto...