03 | 07 | 2020

Versione CMS del sito www.riforme.net - Per gli anni precedenti, sito aggiornato al 9 aprile 2014 causa problemi al database

La Costituzione cambia ... importa nulla a qualcuno?

altanA proposito di distrazione di massa, si comunica che nel silenzio pressoché generale il Senato ha appena votato il disegno di legge 3047-B in materia di introduzione del principio del pareggio di bilancio nella Carta costituzionale.
Una grave modifica della Costituzione per la quale non sarà possibile richiedere il referendum costituzionale confermativo, essendo stata approvata con la maggioranza qualificata superiore ai due terzi.
Il tutto è avvenuto, è bene ripeterlo, nella disinformazione più totale e senza le forti mobilitazioni di protesta che vi sono invece state su altri argomenti, vedi le migliaia di firme per far dimettere Rosy Mauro dalla vice presidenza del Senato, nonché la questione dei rimborsi elettorali a catalizzare l'attenzione di tutti, con tanto di "culi e mazzi" urlati dalla Littizzetto da Fazio, e non solo da lei.
Tolti, quindi, i soliti pochi rompiscatole che protestano contro tutto, per l'occasione si può ben dire che il Parlamento dei nominati ha ben operato.
Nessuno degli "indignati di professione", infatti, ha sentito il bisogno di raccogliere firme contro la modifica costituzionale in atto, come nessun comico, ma proprio nessuno, ha ritenuto di dover urlare "culi e mazzi" per auspicare, quanto meno, che si lasciasse la possibilità del referendum confermativo.